Isolamento in Svizzera LAMBDA 0,027 o 0,037 W/m.K ? 190 o 290 MM

Isolamento in Svizzera LAMBDA 0,027 o 0,037 W/m.K ? 190 o 290 MM

Scegliere l'isolamento per la propria casa?

Da dove cominciare?

PrimaInstallazione di una pompa di calore Vale la pena pensare di isolare la casa, tenendo presente che la maggior parte delle perdite di calore proviene in proporzione dal tetto. È quindi logico iniziare isolando il sottotetto. L'isolamento dei sottotetti persi, ad esempio con l'insufflaggio di lana o con la posa di pannelli in lana minerale, è molto redditizio. Il comfort termico aumenta notevolmente in proporzione all'investimento effettuato. Gli interventi di isolamento sono una delle misure più semplici ed economiche.

Isolamento del tetto: qual è il principio?

L'idea è quella di aumentare le prestazioni termiche incrementando la resistenza termica e l'inerzia termica complessiva dello strato che compone il tetto. Spesso vengono installati pannelli in lana minerale, lana di vetro o lana di roccia, in quanto si tratta di un'operazione rapida e generalmente economica. Esiste un'infinità di materiali termoisolanti con prestazioni diverse. Per distinguerli è necessario considerare la loro conducibilità termica o resistenza termica. Valore R o valore λ.

Isolamento esterno o interno?

L'isolamento dall'esterno evita i ponti termici solitamente creati dai travetti. Tuttavia, il budget è più elevato rispetto all'interno, perché comporta lo smantellamento del tetto esistente. L'isolamento interno, invece, consiste in pannelli di lana minerale tra i travetti, con o senza sovrapposizione dei travetti. A volte si utilizzano anche isolanti sottili, polistirolo espanso o altra schiuma espansa. La copertura dei travetti riduce i ponti termici.

A cosa fare attenzione per evitare la condensa?

L'installatore di solito calcola il coefficiente della nuova struttura, compresi i materiali isolanti, con l'aiuto di un software specializzato. Stabilisce se è necessario installare una barriera al vapore o un freno al vapore per evitare la condensa e la muffa nella struttura.
Nella maggior parte dei casi è necessaria una barriera al vapore.

Allora quale isolamento dovrebbe essere la mia seconda priorità?

La seconda fonte di perdita di calore è rappresentata dalle pareti. In effetti, la loro superficie è ampia. Il guadagno derivante dal loro isolamento sarà quindi significativo, ma anche il budget sarà notevole.
Le pareti possono essere isolate dall'interno, ma questo comporta una perdita di superficie dell'abitazione.
Possono essere isolati dall'esterno e questa è l'opzione migliore. Il costo è di circa 200 franchi per m2 di parete.

Isolare il pavimento?

Al terzo posto c'è il pavimento. Esistono molte soluzioni con isolamento ad alte prestazioni. Con 4 cm è già possibile ottenere ottime prestazioni. Detto questo, in termini di lavoro, questo implica più lavoro. Rompere le piastrelle, rimuovere il parquet, ecc.

Qual è l'isolamento migliore?

Il miglior isolamento è quello economico, efficiente ed ecologico. Ma dipende dal progetto. In alcuni progetti lo spessore è importante perché lo spazio è limitato. In altri casi, la nozione di materiale ignifugo o non infiammabile è importante perché l'edificio è pubblico. In altri casi è importante l'estetica o il fresco in estate, e una soluzione verde naturale come l'isolamento vegetale è importante. Quindi bisogna combinare tutti i fattori. Diversi programmi software, che potete trovare nel nostro elenco di strumenti, vi permettono di prendere la decisione giusta.

it_ITItalian