RISCALDAMENTO A LEGNA

Quanto pellet posso usare per riscaldare una casa di 100 m²?

Combinando il risparmio energetico con il rispetto dell'ambiente, la caldaia a pellet è un'alternativa interessante agli apparecchi a gas ed elettrici. Ma l'apparecchiatura è economicamente vantaggiosa? E più precisamente: Quanti pellet sono necessari per riscaldare una casa di 100 m²? ? E per inciso, Quanti sacchi di pellet vi servono per superare l'inverno? caldo? Scopritelo in questa guida pratica. 

Qual è il consumo medio di pellet per una casa di 100 m²?

Il consumo medio annuo di pellet non dipende solo dalla superficie dell'abitazione, ma anche da una serie di altri fattori, come la qualità dell'isolamento della casa, la qualità del pellet utilizzato, le prestazioni del sistema di riscaldamento a pellet, ecc. È inoltre necessario tenere conto dell'intensità di utilizzo della stufa a pellet e del tipo di utilizzo (riscaldamento supplementare o riscaldamento principale). Vediamo più da vicino.

Riscaldamento supplementare: quanto pellet mi serve? 

Molte persone utilizzano la loro stufa a pellet principalmente come fonte di calore supplementare nelle fredde giornate invernali, o semplicemente perché amano la sensazione accogliente e avvolgente delle fiamme la sera. In questo caso, si prevede un consumo medio di circa 1 kg di pellet all'ora. 

Se si utilizza una combinazione di diversi sistemi di riscaldamento e si dispone, ad esempio, di un riscaldamento centralizzato a gasolio, a gas o elettrico, la stufa a pellet può essere utilizzata per riscaldare la casa su base occasionale. Questa configurazione è particolarmente utile nei periodi di mezza stagione, quando non è necessario utilizzare il sistema di riscaldamento principale a causa delle temperature relativamente miti. In questo caso, si può accendere la stufa a pellet fino a 15 ore al giorno nei giorni più freschi della primavera e dell'autunno. Consumo stimato? Circa 15 kg di pellet al giorno per una casa di 100 m².

Quanto pellet vi serve per il vostro sistema di riscaldamento principale?

Un numero sempre maggiore di persone utilizza le stufe a pellet come fonte principale di riscaldamento quotidiano, per una questione economica e ambientale. Il consumo di pellet varia a seconda delle stagioni, con un picco in inverno stimato in quasi 2 kg di pellet all'ora, per una media di almeno 15 ore al giorno. Può sembrare molto, ma bisogna tenere conto delle stagioni più calde, quando il consumo sarà nullo o comunque minimo. 

Ainsi, lorsqu’elle est utilisée comme source de chauffage principale, une chaudière à granulés nécessite en moyenne 2 tonnes de granulés par an pour chauffer une maison de 100 m². Cela équivaut à environ 2 palettes de 72 sacs de granulés de 15 kg chacun, représentant un budget d’un peu moins de 600 euros par an (sur la base d’un prix moyen du kg de granulés légèrement inférieur à 0,30 €). Cela revient à une moyenne de deux sacs et demi de granulés par semaine. Comparé au chauffage électrique, au fioul ou au gaz, le chauffage aux granulés de bois est probablement l’option la moins coûteuse sur le marché.

Di quanto pellet ho bisogno, a seconda delle dimensioni della mia casa?

È difficile fornire cifre precise perché entrano in gioco molti fattori oltre alla superficie della casa, ma ecco un'idea di massima: 

  • Consumo di pellet per una casa di 70 m² Sono necessarie circa 1,5 tonnellate di pellet all'anno;
  • Consumo di pellet per una casa di 80 m² Si dovrebbero utilizzare da 1,6 a 2 tonnellate di pellet all'anno;
  • Consumo di pellet per una casa di 90 m² Circa 2 tonnellate di pellet all'anno;
  • Consumo di pellet per una casa di 120 m² Circa 2,5 tonnellate di pellet all'anno;
  • Consumo di pellet per una casa di 140 m² circa 3 tonnellate di pellet all'anno;
  • Consumo di una caldaia a pellet per una casa di 200 m² più di 4 tonnellate di pellet all'anno.

Questi dati presuppongono che l'abitazione sia isolata secondo le norme vigenti e possono variare in base a diversi fattori: durata di utilizzo della stufa a pellet, temperatura, potenza della stufa, qualità del pellet, ecc. 

Inoltre, molti utenti si pongono la seguente domanda: Quanto dura un sacco da 15 kg di pellet? ? Se ipotizziamo che il consumo medio di una caldaia a pellet sia di 1 kg all'ora, un sacco di 15 kg di pellet durerà in media 15 ore. 

Quanti sacchi di pellet mi servono per un inverno?

A seconda delle dimensioni dell'abitazione e di altri fattori correlati, la stufa a pellet può richiedere in media da 2 a 5 tonnellate di pellet all'anno, che corrispondono a 130-350 sacchi di pellet da 15 kg per un inverno. 

Come posso ottimizzare il consumo di pellet? 

Il consumo di pellet della vostra caldaia a pellet può essere ottimizzato, anche quando fa molto freddo. La prima cosa da fare è dimensionare correttamente l'impianto di riscaldamento, con una potenza adatta alle dimensioni della vostra casa e alle vostre esigenze: per una casa di 100 m², una stufa a pellet con una potenza da 6 a 9 kW è generalmente sufficiente.

Considerate poi la possibilità di regolare il riscaldamento della vostra casa installando un timer. In questo modo potrete pianificare quando accendere la stufa e impostare le temperature desiderate. Ricordate inoltre di impostare la temperatura a 17°C di notte e a 19°C di giorno (secondo le stime dell'ADEME, ogni grado in più di 20°C comporta un consumo supplementare di quasi 7 %). E non dimenticate di abbassare il riscaldamento nelle stanze non occupate. Oltre al risparmio energetico, queste impostazioni vi garantiranno un comfort termico ottimale. 

Un altro consiglio Per quanto riguarda il riscaldamento: optate per periodi di riscaldamento lunghi e regolari per evitare grandi variazioni di temperatura e quindi un consumo eccessivo di pellet. E quando siete fuori casa, ricordatevi di ridurre la temperatura a 14°C o di spegnere completamente la stufa a pellet se vi assentate per molto tempo. 

La vostra stufa a pellet ha una modalità ecologica? Non esitate a utilizzarla per moderare il consumo di pellet. Assicuratevi di scegliere pellet di buona qualità, possibilmente a combustione lenta e conformi alle attuali norme europee. 

Bisogna anche sapere che un'installazione ottimale della stufa a pellet può fare una grande differenza in termini di consumo. Infine, assicuratevi che l'isolamento della vostra casa sia all'altezza, altrimenti perderete calore e quindi consumerete più pellet. La stufa regola costantemente la sua potenza per raggiungere la temperatura desiderata. Quando si perde calore, il consumo di pellet aumenta naturalmente.

L’importance de l’entretien pour une consommation optimale de granulés

Pour maximiser la combustion des granulés de bois et, par conséquent, l’efficacité de votre poêle, un entretien régulier s’impose. Un entretien qui consiste avant tout à vider régulièrement les cendres et à nettoyer l’appareil périodiquement pour prévenir d’éventuelles obstructions des orifices d’air. 

La qualità del pellet, o meglio la sua scarsa qualità, porta generalmente all'intasamento di questi orifizi, facendo impennare i consumi della stufa, senza alcun miglioramento dell'efficienza. La soluzione? Optare per i pellet di conifere, che tendono a produrre meno cenere e a bruciare in modo più efficiente. 

Che ne dite di un termostato collegato per ottimizzare il consumo di pellet? 

Anche le stufe a pellet sono state oggetto di progressi tecnologici. I modelli più recenti possono essere controllati tramite un'app dedicata o a distanza. Se avete un modello entry-level (o avete un budget limitato), potete optare per un termostato intelligente esterno, compatibile con la maggior parte dei modelli recenti. 

L’objectif ici est de gagner en confort d’utilisation (commande à distance du poêle, mode vacances, retours d’informations sur la température et la consommation…), mais aussi optimiser la consommation de pellets. Selon l’ADEME, l’installation d’un thermostat réglable pourrait réduire la consommation de granulés de 20 %. Il suffit donc d’installer le thermostat dans les pièces à vivre et de programmer votre poêle sur des plages horaires prédéfinies. 

Quanti pellet per riscaldare una casa di 100 m²: quello che c'è da sapere

Riscaldare la casa in modo più economico e allo stesso tempo fare qualcosa per il pianeta? Ecco cosa sono le stufe a pellet. Per una casa di 100 m² sono sufficienti 2 tonnellate di pellet all'anno, un quantitativo molto più economico rispetto al riscaldamento a gasolio o elettrico. 

Ma non fatevi ingannare: la semplice immissione di pellet nella vostra stufa non è sufficiente a garantire un comfort termico ottimale... Il segreto sta nell'isolamento della vostra casa, nella qualità del pellet e, naturalmente, nel modo in cui utilizzate la caldaia. E per controllare ulteriormente i consumi (fino a -20 %) e affrontare l'inverno in tutta tranquillità, installate un termostato collegato, se il vostro modello non ne è dotato. 

Reda T.

Reda ha conseguito un dottorato in finanza ed è specializzato in economia delle energie rinnovabili. Combina le competenze finanziarie con l'interesse per la sostenibilità, scrivendo non solo sul finanziamento di progetti verdi, ma anche su argomenti più generali e sulle domande più frequenti in questo campo.

it_ITItalian